| Registrati | Recupera Password

 | 
 | 
 | 
Ricerca
Attività
0

La programmazione del nuovo ciclo dei fondi europei 2014-2020 “Bozza dell’Accordo di partenariato”

Il Ministro per la Coesione Territoriale, Carlo Trigilia, ha diffuso nei giorni scorsi i contenuti della bozza di Accordo di partenariato per la nuova programmazione dei Fondi strutturali 2014-2020. Si tratta di un documento essenziale per l’avvio del nuovo ciclo. Esso contiene, infatti, l’impianto strategico e la selezione degli obiettivi tematici su cui si concentreranno gli interventi. Dopo le osservazioni della Commissione europea e quelle delle Amministrazioni centrali e regionali, delle rappresentanze dei Comuni e del Partenariato, il documento sarà rivisto e assumerà la forma definitiva.

Riseptto all'allocazione di risorse per gli ambiti di interesse sociale, sono previsti, per il periodo 2014-2020:

  • per l'occupazione sostenibile (obiettivo tematico 8), 2.4 miliardi per le regioni meno sviluppate, 186 milioni per le regioni in transizione, 1.4 miliardi per le regioni più sviluppate;
  • per l'inclusione sociale, il contrasto della povertà  e della discriminazione (obiettivo tematico 9), 2.2 miliardi per le regioni meno sviluppate, 130 milioni per le regioni in transizione e 799 milioni per le regioni più sviluppate;
  • per l'istruzione e la formazione professionale (obiettivo tematico 10), 2.5 miliardi per le regioni meno sviluppate, 215 per le regioni in transizione, 1.3 miliardi per le regioni più sviluppate.

Le regioni italiane sono categorizzate come segue:

  • Regioni meno sviluppate: Calabria, Campania, Sicilia, Puglia e Basilicata.
  • Regioni in transizione: Abruzzo, Molise e Sardegna. 
  • Regioni più sviluppate: Val d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio. 
 

Di seguito tutti i documenti

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • pinterest
  • mail

Autore: Camerieri

Progetto promosso da: