| Registrati | Recupera Password

 | 
 | 
 | 
Ricerca
Lavoro
0

Interpello su lavoro in somminstrazione e disabili

La Direzione Generale dell’attività ispettiva del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha risposto a un interpello (disponibile in allegato) dell’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro circa la corretta interpretazione dell’art. 13, L. n. 68/1999, come modificato dall’art. 10, D.Lgs. n. 151/2015, recante la disciplina degli incentivi economici per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità.

In particolare l’istante chiede se, in caso di assunzione di un lavoratore disabile in somministrazione, ferma restando la presenza dei requisiti previsti dalla disposizione citata per la fruibilità degli incentivi, la condizione dell’incremento occupazionale netto sulla media dei lavoratori occupati nei dodici mesi precedenti vada riferita all’Agenzia del lavoro ovvero al all’impresa utilizzatrice.

Si richiedono, altresì, chiarimenti sul disposto di cui all’art. 34, comma 3, secondo periodo, D.Lgs. n. 81/2015, in ordine al requisito della riduzione della capacità lavorativa del soggetto disabile ai fini della computabilità nella quota di riserva di cui all’art. 3, L. n. 68/1999.

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • pinterest
  • mail

Autore: admin

Progetto promosso da: