| Registrati | Recupera Password

 | 
 | 
 | 
Ricerca
Cooperative sociali
0

Sostegno economico per cooperative che rilevano aziende in crisi o che valorizzano beni confiscati

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 2/2015 il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico “Istituzione di un nuovo regime di aiuto finalizzato a  promuovere  la nascita e lo sviluppo di società cooperative  di  piccola  e  media dimensione“.

Due i casi in cui vengono concesse le agevolazioni (art. 6):

“a) sull’intero territorio nazionale, la  nascita  di  società cooperative  costituite,  in   misura   prevalente,   da   lavoratori provenienti da aziende in crisi, di societa’ cooperative  sociali  di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 e  successive  integrazioni  e modificazioni  e  di  societa’  cooperative  che  gestiscono  aziende confiscate alla criminalita’ organizzata;

b) nei territori delle Regioni del Mezzogiorno,  oltre  a  quanto previsto alla lettera  a),  lo  sviluppo  o  la  ristrutturazione  di societa’ cooperative esistenti. ”

Il tipo di agevolazioni concesse consistono (art. 5) in crediti a tasso agevolato restituibili in 10 anni e senza richiesta di garanzie, per un importo che può giungere sino ad un milione di euro. A questo proposito va tenuto conto che l’agevolazione è attivata attraverso società finanziarie partecipate dal MISE (es. CFI) che partecipano al capitale delle cooperative interessate e che la misura del beneficio è stabilita in relazione all’entità di tale partecipazione (per un importo non superiore a 4 volte il valore della  partecipazione  detenuta  dalla  società  finanziaria   nella società cooperativa beneficiaria).

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • pinterest
  • mail

Autore: Marocchi

Progetto promosso da: